Anche l’Alta Scuola di Pelletteria Italiana per la corsa contro le mafie

Sabato 18 e domenica 19 febbraio si terranno due appuntamenti importanti di “Libera, la tua terra”, il progetto promosso dal Comune di Scandicci, con il patrocinio della Regione Toscana, a sostegno delle attività di Libera – associazioni, nomi e numeri CONTRO LE MAFIE, presieduta da Don Luigi Ciotti.

Il 18 febbraio “Vitamine per la scuola“, un’iniziativa di raccolta fondi coordinata dai comitati dei genitori dei tre Istituti comprensivi della città, che ha coinvolto migliaia di famiglie dagli asili nido alle scuole medie, attraverso l’acquisto collettivo di arance coltivate sui terreni confiscati alle mafie, al cui costo è stato aggiunto un sopraprezzo da destinare alle attività sulla legalità delle scuole. Circa 5000 kg di arance inonderanno le medie “G. Rodari”, “E. Fermi” e “A. Spinelli”, presso le quali sarà possibile ritirare il proprio ordine dalle ore 10 alle 12.

Domenica 19 febbraio alle 9,30 con partenza da piazza Matteotti, prenderà il via la Mezza Maratona Città di Scandicci – Di corsa contro le mafie, che accanto alla gara podistica giunta alla nona edizione, quest’anno prevede una passeggiata lungo le strade della città dedicata ai valori della legalità. Simboli della manifestazione sono l’immagine che Sergio Staino ha donato per la comunicazione visiva e la maglietta della legalità, realizzata con lo slogan e logo ideato dai ragazzi delle scuole medie di Scandicci vincitori del Concorso di idee ‘Al bando le mafie’. L’iscrizione alla passeggiata con la maglietta, per un costo di 8 euro, darà vita a un’azione importante di raccolta fondi che, unita alle altre iniziative del progetto, andrà a contribuire concretamente alla nascita di una nuova Cooperativa Libera Terra, che gestirà i beni sequestrati dal giudice Rosario Livatino (ucciso dalla mafia nel 1990) nella provincia di Agrigento.

Il progetto è possibile grazie sostegno del mondo delle imprese del territorio, in particolare di Unicoop Firenze che ha donato il pacco gara per gli atleti (composto da prodotti di Libera Terra) e dell’Alta Scuola di pelletteria italiana che ha donato la preziosissima maglietta simbolo della manifestazione, realizzata rigorosamente da cotone e maestranze made in Italy (5000 esemplari). Importante anche la collaborazione del sistema dell’associazionismo di Scandicci e non solo, come il Circolo Bella Ciao di Giogoli – che ha donato il viaggio premio ai luoghi di Don Milani e a Dacau-Mauthausen per i ragazzi vincitori del Concorso di idee sulle legalità – Arci Toscana, Uisp, Humanitas, il Social party, le Case del popolo di Vingone, Casellina e Badia a Settimo e l’ associazione sportiva Podistica il Ponte organizzatrice della gara competitiva.

Il programma poi prevede venerdì 18 maggio la titolazione di un giardino pubblico a Rita Atrìa (giovanissima testimone di antimafia che si è tolta la vita dopo la scomparsa di Borsellino) alla presenza del Sindaco, del Presidente della Giunta Regionale, Enrico Rossi, e di don Luigi Ciotti.

Iscrizione alla Mezza Maratona e maglietta 8 euro.
Percorsi: mini run (1,2 Km), Passeggiata (11,2 Km), gara podistica (21,098 Km);

Iscrizioni presso: Gingerzone, piazza Togliatti, 1 (tel 055 2593933) dal mercoledì al sabato dalle 16 alle 19; Centri Unicoop Firenze: Incoop via Aleardi 1, Scandicci; Centro Ponte A Greve, viale Nenni, Firenze; Ipercoop Lastra a Signa, via S. Maria a Castagnolo, Signa: giovedì 9 e 16 febbraio / venerdì 10 e 17 febbraio, ore 16 – 19; sabato 11 e 18 febbraio, ore 10 – 12 e 15 – 19;

Info: Comune di Scandicci – Ufficio relazioni con il pubblico – Tel. 055 7591302/ 201;
www.scandiccicultura.it e www.comune.scandicci.fi.it
Iscrizioni alla gara agonistica (KM 21,097): www.podisticailponte.it